IL NEGOZIO

Salendo la scalinata da via Belvedere, sotto il colonnato e sulla destra si trova l’Antica Formaggeria Bernardi, che fu aperta nel 1953 dallo zio materno di Donatella che, oggi, la gestisce col marito Vanes. Sin da piccolina, alla fine anni 50, Donatella, era solita stare in negozio con papà, affascinata dal via vai dei clienti e da quanto di meraviglioso possa accadere agli occhi di una bimba, dentro il bellissimo contesto di un mercato storico.

Con la passione e l’amore per un’attività che l’ha vista crescere, oggi conduce la Formaggeria basandosi sulla scelta di prodotti qualitativi e la competenza di chi ha dedicato, con vera passione e impegno, la vita alla sua attività.

Il banco dell’Antica Formaggeria Bernardi è un vero percorso gastronomico di eccellenze italiane, in un viaggio tra le regioni del nostro paese attraverso le loro specialità casearie e norcine in profumi e sapori inequivocabilmente distintivi.

 

La parola “formaggio” deriva da “phormòs”, termine usato per indicare il paniere di vimine dove veniva depositato il latte cagliato per dargli forma

 

FORMAGGI

Dall’esperienza familiare, la selezione di formaggi e latticini è vastissima all’interno del negozio: dai più stagionati pecorini di Brisighella sino ai freschissimi fiordilatte e la treccia da Bisceglie, vicino a Bari, l’imbarazzo della scelta è vincolato solo dal gusto personale.

Lasciarsi tentare da un Castelmagno o da una superba Pecorino di Fossa è lecito e dovuto, ma non si può non cedere a un Erborinato di Capra di Ocelli o altre delle sue meraviglie.

Aromi unici, e piccanti sensazioni, ma anche delicati sentori per accontentare ogni tipo di esigenza, dalle malghe dell’Italia settentrionale, alle paste filate provenienti dal sud, in un trionfo di sapori e profumi, eccellono i Parmigiani dell’Emilia Romagna. Donatella e Vanes hanno deciso di proporre alla loro clientela solo le migliori referenze in commercio di questa superba lavorazione emiliana: dal magnifico Vacche Rosse, direttamente acquistato dal Consorzio, al superbo e pluripremiato 993, la migliore delle rappresentanze italiane nel mondo in quanto a formaggi stagionati.

Dalla Francia, invece, nel banco si possono trovare alcune altre raffinatezze di produzione d’oltralpe come il Brie le Cru, Camembert o il Roquefort.

GLI ABBINAMENTI

Come preparare il giusto tagliere di Formaggi? Per la tavola italiana l’abbinamento dei cibi è tutto e, infatti, nell’Antica Formaggeria Bernardi si possono trovare anche confetture e mostarde di frutta adatte ad accompagnare le selezioni proposte da Donatella e Vanes.

Dalla linea di “confit” de L’Epicurien sino alle Confetture Bio Coop Agricoltori gli abbinamenti possibili diventano infiniti. Poche gocce di Aceto Reale dell’acetaia Leonardi, con tre secoli di storia, sono sicuramente un’esperienza unica che bisogna concedersi almeno una volta, ma se il portafoglio non lo consente, nella quotidianità si possono gustare le altre linee meno pregiate della stessa acetaia.

E se avete un dubbio nella scelta… chiedete!

SALUMI

La salumeria è stata introdotta da Donatella e Vanes nove anni fa e rispettando la scelta di qualità si possono acquistare solo prosciutti esclusivi certificati, dal prezzo leggermente più alto rispetto ad altri comunemente trovati in commercio, ma provenienti solo da produzioni esclusivamente tradizionali e prive di sofisticazioni, certificate e garantite.

Tra i capolavori più apprezzati della norcineria nazionale, sul banco dei salumi, differenti per provenienza e caratteristiche, si possono acquistare dal Prosciutto Crudo di Carpegna al Sant’Ilario un vero capolavoro di ritualità e tradizione nella produzione in quanto a prosciutto di Parma, sino al Prosciutto Crudo di Mora Romagnola Zavoli, che annualmente si aggiudica le “tre fette” dal Gambero Rosso.

Non poteva mancare, fra tutte le specialità del Bel Paese, la regina dei salumi, la Mortadella Due Torri Gold Quality “Storica” di Alcisa, una vera opera d’arte in quanto a mortadelle, infatti è la prima e unica mortadella che viene cotta in una tela di juta seguendo una tradizione inventata dai frati dell’Osservanza nel 1300, per custodirne inalterati i profumi.

Tra i salumi si affollano anche altre celebri lavorazioni tipiche italiane: dal Salame Felino, allo Strolghino di Culatello, il Culatello, il Toscano Pratomagno, profumatissimi Speck, Coppa di Testa, Pancetta Arrotolata e molto altro!